10/02/2021

Emergenza Coronavirus. Lunedì 22 febbraio parte a Dolo la campagna vaccinale. Il Palasport di Dolo sede di somministrazione anche per Mira, Fiesso D’Artico e Stra




Sotto lo sguardo gentile di San Rocco, soggetto del murales che campeggia per oltre 70 metri quadri sulla parete, il prossimo 22 febbraio partirà a Dolo la campagna vaccinale.

Grazie allo sforzo dell’Amministrazione comunale, l’ULSS 3 e la Regione Veneto hanno scelto la struttura dolese come centro vaccini.

Un momento storico nella lotta contro il terribile Covid – 19 che vede, ancora una volta, Dolo al centro di un progetto che servirà anche i cittadini di Mira, Fiesso D’Artico e Stra.

“Ospitare il Centro Vaccini” – commenta il Vicesindaco Gianluigi Naletto –“ è motivo di grande orgoglio e profonda emozione.

Si apre una fase storica per il nostro Paese e per la nostra Comunità e Dolo, pur dovendo far fronte a un investimento considerevole in termini organizzativi ed economici, ha scelto, ancora una volta, di essere protagonista.

Queste sono ore frenetiche: per il 22 dovrà essere tutto perfetto. Troppo importante questo appuntamento per non dimostrarsi, fin da subito, all’altezza.

Dopo tanti anni di esperienza amministrativa, mi permetto di dire che questo è il momento forse più significativo. Sono Certo che il grande San Rocco raffigurato dall’artista Neve durante il nostro festival dedicato alla Street Art assisterà ancora una volta la nostra comunità perché possa uscire da questo incubo che ciascuno di noi, insieme alle nostre famiglie e alle nostre imprese, sta vivendo da un anno sulla propria pelle.

Lo sforzo di queste settimane” – aggiunge Naletto – “lo vogliamo dedicare al nostro Sindaco Alberto. Credo che sia giusto associare il suo nome alla campagna vaccinale, non soltanto perché lui è sempre stato un convinto sostenitore dei vaccini ma anche perché quella speranza che oggi è rappresentata dall’antidoto al Covid è la stessa speranza di una Dolo più forte, più ricca, più gentile che, insieme, ha animato il nostro impegno nella vita pubblica e che, per gli anni a venire, ci spingerà a fare sempre meglio per perseguire il bene della nostra comunità.” 


Relativa 
sezione 
di questo sito internet.
unchecked checked