04/02/2021

Dolo è ‘CITTA’ CHE LEGGE’: lunedì 8 febbraio 2021 Villa Concina riapre a pubblico e studenti, dopo avere ottenuto un riconoscimento speciale dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali

    


Dolo è ‘Città che legge’: il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo (MIBACT) e il Centro per il Libro e la Lettura hanno insignito la cittadina del riconoscimento, giunto a seguito delle numerose attività di promozione alla lettura svolte in questi anni attraverso la biblioteca anche in collaborazione con scuole, librerie e associazioni.

Commenta l’Assessore alla Cultura Matteo Bellomo:

‘Il 2020, da poco concluso, è stato un anno particolare, segnato dall’emergenza sanitaria che ha rallentato e ridotto i numerosi eventi culturali che erano in programma. Ciononostante la biblioteca, grazie ai suoi spazi esterni, non ha rinunciato a promuovere la cultura a 360 gradi: i bambini sono stati vivaci protagonisti delle letture animate e degli incontri dedicati all’arte; il pubblico adulto ha potuto partecipare ad alcune rappresentazioni teatrali e al festival letterario incontrando gli autori.

Ciò che si è riusciti a fare ha consentito di mantenere viva la voglia di produrre cultura e di crescere insieme come comunità, che da tempo contraddistingue ‘Dolo Città Gentile’.

Abbiamo anche arricchito l’offerta libraria ricorrendo al Finanziamento del Fondo emergenze imprese - MIBACT per il sostegno della filiera dell’editoria libraria: grazie all’istanza presentata, la nostra biblioteca ha implementato il proprio patrimonio con oltre 700 nuovi volumi, con spesa interamente ristorata dal Ministero. Sono ancora tanti i libri per tutte le età in via di catalogazione in Villa Concina: dai grandi classici alle ultime novità, dai fumetti agli albi illustrati, fino – naturalmente ai romanzi.

Abbiamo scelto di destinare gran parte del fondo per la sezione ragazzi: negli ultimi anni, infatti è cresciuto esponenzialmente il numero di bambini -giovanissimi (fascia 0-14 anni) che frequentano la biblioteca e usufruiscono dei suoi servizi.     

Ora che le condizioni lo permettono, Villa Concina, finalmente e con grande piacere, riapre le sue sale: lo fa, ovviamente, con tutte le precauzioni e le cautele imposte dall’emergenza sanitaria’.

Lunedì 8 febbraio, dunque, Villa Concina riapre per il prestito e per lo studio.

Di seguito, regole e modalità per accesso e prenotazioni.

AULE STUDIO
Saranno disponibili 18 postazioni per lo studio individuale (riservate ai maggiori di 16 anni), predisposte rispettando le norme del distanziamento di almeno un metro tra le persone, che saranno sanificate prima di ogni utilizzo.


Le aule studio saranno utilizzabili dal lunedì al venerdì nelle fasce orarie 8.30 – 13.00 e 15.00 – 18.30.

Oltre alle generali norme di accesso alla biblioteca (tra le quali ricordiamo il rilevamento della temperatura corporea), per fare in modo che questo servizio si svolga in sicurezza andrà fatta attenzione ad alcune fondamentali

REGOLE:
L’accesso alle postazioni avviene solo previa REGISTRAZIONE (cognome, nome, età, documento d’identità e recapito telefonico) da effettuare direttamente presso la biblioteca, fino ad esaurimento posti.

Data la presenza di un limitato numero di posti a sedere è consigliata la PRENOTAZIONE chiamando il numero 041-411090 (fino alle ore 18.00 del giorno precedente).

REGOLE:
- Utilizzare la mascherina per tutto il tempo di permanenza presso la biblioteca ed essere muniti di gel igienizzante;

- Occupare esclusivamente la postazione assegnata (NON è consentito spostare o aggiungere sedie ai tavoli);


- NON è possibile prenotare a nome di un’altra persona;


- NON è consentito spostarsi tra gli scaffali e consultare i libri della biblioteca;


- NON è consentito l’uso della zona ristoro e creare assembramenti negli spazi interni ed esterni alla biblioteca.

SERVIZIO INTERNET
- Da lunedì 8 febbraio sarà anche possibile riprendere a usare le 2 postazioni fisse. Le condizioni:

- Il servizio è riservato agli iscritti alla biblioteca maggiorenni (nel caso di mancata iscrizione sarà possibile farla al momento muniti di documento d’identità);


- L’accesso è consentito previa REGISTRAZIONE (è possibile prenotare chiamando il numero 041-411090);

- L’accesso è consentito a UNA persona per volta;

- E’ d’obbligo l’uso della mascherina per tutto il tempo di permanenza presso la biblioteca;

- È consentita la navigazione per un massimo di 1 ora al giorno;

- Le postazioni verranno igienizzate al termine di ogni utilizzo.

PRESTITO LIBRARIO

REGOLE
- In biblioteca si entrerà esclusivamente uno alla volta con mascherina, previa misurazione della temperatura e igienizzazione delle mani: i bambini dovranno essere accompagnati da un adulto.

- La permanenza nel locale sarà limitata al tempo strettamente necessario: non sarà cioè possibile trattenersi per leggere libri o quotidiani, scegliere i libri dagli scaffali.

- Il servizio funzionerà soltanto con i ‘libri da asporto’: chi dovrà riconsegnare i volumi (che poi dovranno sottostare a un periodo di ‘quarantena’ prima di essere rimessi a scaffale ovvero in circolazione) avrà a disposizione un contenitore apposito.

- Il ritiro dei volumi sarà possibile solo su prenotazione.

Ecco le modalità:

- chiamata al numero telefonico 041.411090 il lunedì e il venerdì dalle 9 alle 12, il martedì e il giovedì dalle 15 alle 18;

- invio di una mail a biblioteca@comune.dolo.ve.it;

- accesso diretto al catalogo informatizzato del Polo regionale del Veneto attraverso la propria area personale (pulsante ACCEDI in alto a destra) https://bimetrove.regione.veneto.it/SebinaOpac/.do?pb=VIADO

GLI ORARI
- I libri richiesti saranno preparati dalle bibliotecarie e consegnati dal lunedì al venerdì nelle fasce orarie 8.30 – 13.00 e 15.00 – 18.30.


Nuovo orario della Biblioteca comunale di Dolo da lunedì 8 febbraio 2021.pdf


unchecked checked