Sei in : Comune di Dolo >

Il Consiglio Comunale approva il bilancio di previsione (comunicato stampa di venerdì 1.04.2016)

01/04/2016

E’ stato approvato ieri dal Consiglio Comunale il bilancio di previsione 2016 – 2018.

Per quanto concerne il dettaglio tecnico, l’esercizio finanziario 2016 si presenta ricco di novità. Le principali sono due: la veste contabile che il bilancio di previsione assume, con l’adozione dei nuovi schemi relativi alla ‘contabilità armonizzata’ voluta dal legislatore; la sostituzione del ‘patto di stabilità interno’ con il sistema del ‘pareggio di bilancio’.

Rimane in sostanza invariato l’obbligo di rispettare il vincolo di finanza pubblica; nel conteggio della spesa, tuttavia, non sono presi in considerazione la quota relativa al rimborso dei mutui e il ‘fondo crediti di dubbia esigibilità’ (che consiste in un accantonamento di risorse a fronte dell’andamento della riscossione dei crediti iscritti a residuo nel bilancio), così da consentire la creazione di uno spazio per l’applicazione dell’avanzo di amministrazione: quello utilizzabile nel bilancio di previsione 2016 è pari a 184.899,94 euro.

Le entrate complessive, a pareggio della spesa, ammontano a 20.545.487,81 euro. L’esercizio 2016 vede sostanzialmente invariato il prelievo fiscale: le aliquote dei tributi locali non hanno subito aumenti, salvo le tariffe sul servizio di raccolta dei rifiuti, ricalcolate sulla base del nuovo piano finanziario approvato dal Consiglio Comunale.

C’è una novità anche sul fronte dei tributi locali: l’esenzione dall’applicazione del tributo sui servizi indivisibili (TASI), riconosciuta alle abitazioni principali. Il mancato introito sarà ristorato con trasferimenti da parte dello Stato.

Rimane ancora incerta la quota che lo Stato riconoscerà al Comune di Dolo a titolo di ‘Fondo di Solidarietà Comunale’, a oggi ancora non comunicata, che in bilancio è stata stanziata nel valore di  1.060.000,00 euro.

Lo stanziamento delle entrate tributarie è pari a 8.075.368,84 euro. I trasferimenti da altre Pubbliche Amministrazioni ammontano a 739.760,21 euro e le entrate extratributarie a 2.442.120,00 euro.
 
La spesa corrente presenta uno stanziamento complessivo di 10.508.309,88 euro, mentre la spesa in conto capitale è pari a 4.176.324,11 euro. Il rimborso delle quote capitale dei mutui in fase di ammortamento è pari a 424.564,00 euro.

Nell’esercizio 2016 è stato applicato anche l’avanzo di amministrazione vincolato 2015 per un importo pari a 431.407,03 euro, destinati al finanziamento di lavori presenti nel programma triennale delle opere pubbliche 2016/2018 (183.900,00 euro per la realizzazione di un parcheggio ad Arino, 247.507,03 euro per la realizzazione del Ponte dei Molini).

Commenta l’Assessore al Bilancio Gianluigi Naletto:

Abbiamo costruito un bilancio di sviluppo e crescita che, per la prima volta almeno nel recente passato, mette in primo piano la programmazione e la progettazione. Abbiamo, infatti, destinato 120 mila euro in più al settore Lavori Pubblici grazie ai quali sarà, finalmente, possibile redigere i progetti per tutte quelle opere indispensabili alla riqualificazione del nostro territorio, concentrandoci su alcuni elementi, per noi, strategici quali la sicurezza stradale, il decoro urbano, l’edilizia scolastica, lo sport e la Ciclabilità. 

Accanto a questo potenzieremo gli investimenti in materia di cultura, politiche sociali e promozione del territorio: leve indispensabili per far crescere la nostra Comunità, essere di reale aiuto a chi vive situazioni di disagio e sostenere il comparto turistico, commerciale e economico dolese.

Il lavoro di redazione, per il quale ringrazio gli uffici e l’Assessore Giorgia Maschera che mi ha preceduto, è stato molto intenso e, questa la cosa che mi preme mettere in evidenza, collegiale.ì

I cittadini di Dolo non pagheranno più l’IMU sulla prima casa, grazie alla manovra finanziaria approvata dal Governo, e non subiranno nessun incremento delle tariffe locali: un risultato questo che, dopo anni di aumenti delle aliquote comunali, segna certamente un altro dei punti di svolta prodotti dalla nostra Amministrazione’.