Sei in : Comune di Dolo >

La nuova 'Isola Bassa'

29/03/2016

Un’ampia area pedonale nel cuore della città, una zona dove passeggiare in sicurezza all’interno di un contesto paesaggistico e urbano unico nella Riviera del Brenta: il centro storico di Dolo, con la sua ‘Isola Bassa’.

La sta progettando l’Amministrazione Comunale, che, con una delibera approvata la scorsa settimana dalla Giunta Comunale, ha dato indirizzo al Settore Lavori Pubblici affinché siano programmate ‘tutte le attività amministrative e operative necessarie per la chiusura al traffico, in via sperimentale, di via Garibaldi durante i weekend’.

‘Questa Amministrazione’ – dice l’Assessore ai Lavori Pubblici Giorgia Maschera – ‘intende impegnarsi per attuare una serie di interventi finalizzati a migliorare la qualità della vita, a promuovere un nuovo concetto di fruizione della città, a ridurre l’inquinamento limitando la circolazione di autoveicoli privati, a tutelare la mobilità delle “utenze deboli”: bambini, anziani, pedoni e ciclisti. In questo contesto si colloca l’istituzione di aree pedonali e di zone a traffico limitato. Non solo, ritiene questa amministrazione che la valorizzazione delle nostre aree cittadine sia il solo strumento per preservarle e per renderle al meglio anche sotto il profilo della loro valenza economica’.

‘Vale infatti la pena di ricordare il grande successo della pista di pattinaggio collocata proprio nell’area dello squero monumentale nel periodo natalizio. In quel periodo le famiglie di Dolo, anziché rifugiarsi in uno dei tanti centri commerciali, ne hanno usufruito con grande gioia e con grande soddisfazione anche degli operatori economici della zona’, conclude Maschera.

‘Per perseguire questi obiettivi’, spiega la Giunta, ”è necessario quindi aprire un tavolo di lavoro con tutti i soggetti interessati al fine di istituire in via sperimentale - esclusivamente durante i weekend o, meglio ancora, durante le domeniche - la chiusura di via G. Garibaldi, nell’Isola Bassa, in modo da integrare e connettere le aree pedonali già esistenti nella zona: la Piazza Cantiere, la Calle dei Calafati e la Passerella dei Mulini’.