Sei in : Comune di Dolo >

L’Assessore allo Sport del Comune di Dolo Matteo Bellomo ha chiesto oggi, giovedì 5.11,2015, a Matteo Renzi le immediate dimissioni di Carlo Tavecchio dal ruolo di Presidente della FIGC (comunicato stampa di giovedì 5.11.2015)

05/11/2015

Si riporta di seguito il testo della nota prot. n. 27674/2015 inviata oggi dall’Assessore allo Sport del Comune di Dolo Matteo Bellomo al Presidente del Consiglio dei Ministri dott. Matteo Renzi avente ad oggetto ‘richiesta immediate dimissioni di Carlo Tavecchio dal ruolo di Presidente della FIGC:

Caro Presidente,

mi permetto di scriverLe la presente per manifestarLe tutto il mio disagio rispetto alle dichiarazioni omofobe, razziste e xenofobe del Presidente della Federazione Gioco Calcio, Carlo Tavecchio.

Lei capirà, Caro Presidente, che svolgere il difficile compito di Assessore allo Sport in un Comune di poco più di 15mila abitanti, raccomandando, soprattutto ai ragazzi, lealtà e gioia pur nell’agonismo, diventa impresa titanica rispetto a dichiarazioni come quelle del numero uno della FIGC.

Purtroppo noi piccoli Comuni non possiamo contare sulla stessa attenzione per raccontare le tante belle storie che lo sport, ogni giorno ci regala.

Televisioni, giornali e social network, giustamente, si sono scatenati nel commentare le frasi, gravissime, del Presidente Tavecchio e, in questa nostra società tanto mediatica, quelle sono diventate la cifra distintiva del movimento sportivo italiano.   

Nella mia Città, colpita da un tornado lo scorso 8 luglio, invece non sappiamo dove far giocare a pallone i ragazzini, abbiamo palestre, spesso vecchie e fatiscenti, assolutamente insufficienti per garantire a tutti il diritto alla pratica sportiva.

Capisce bene, Lei che è stato amministratore locale, che il nostro biglietto da visita non può essere un Presidente omofobo, razzista e xenofobo.

Mi permetto di non condividere il senso di impotenza del Presidente del CONI, Malagò che dovrebbe rappresentare, appunto, lo spirito olimpico e i suoi valori, ma ne prendo atto.
 
Proprio per questo mi permetto di rivolgermi a Lei, apprezzandone soprattutto la capacità d’intervento e la velocità nell’assumere anche le decisioni più difficili, per chiedere di restituire dignità a tutto il movimento sportivo del nostro Paese chiedendo le immediate dimissioni di Carlo Tavecchio dal ruolo, evidentemente non alla sua portata, di Presidente della FIGC.
 
Certo di un Suo intervento in tal senso, Le auguro buon lavoro e Le invio i miei migliori saluti.

                                                                                  L’ASSESSORE ALLO SPORT
                                                                                        Matteo Bellomo”