Sei in : Comune di Dolo >

Comunicato stampa di giovedì 28.08.2014: Pista ciclabile di via Cazzaghetto: Il Comune di Dolo sollecita la Provincia

29/08/2014

DOLO – Il Sindaco Mariamaddalena Gottardo, nel mese di luglio, aveva più volte sollecitato la Provincia di Venezia a intervenire in fretta per migliorare le condizioni della pista ciclabile di via Cazzaghetto ad Arino, ancora ‘in costruzione’.

La realizzazione del percorso ciclopedonale per collegare il centro di Arino a Cazzago di Pianiga lungo la Strada provinciale n. 28, co-finanziato dal Comune di Dolo nel 2011 con una parte dell’avanzo di amministrazione pari a oltre 961mila euro, è a cura della Provincia di Venezia, che - con determinazione del 30 dicembre 2012 - approvò il progetto esecutivo e, successivamente, aggiudicò gli incarichi per la direzione e l’esecuzione dei lavori.

I residenti di Arino più volte hanno evidenziato difetti e problemi in merito all’opera, legati soprattutto alla sicurezza (segnaletica, illuminazione, ristagni d’acqua e terreno sconnesso). Segnalazioni che il Comune di Dolo ha più volte ‘girato’ alla Provincia. 

Il 16 luglio scorso, infatti, così scriveva il Sindaco all’amministrazione provinciale: ‘Faccio seguito agli incontri precedenti, alle note e alle numerose segnalazioni che continuano a pervenire agli uffici comunali per comunicare che nessun intervento di miglioramento e adeguamento è stato effettuato lungo la pista ciclabile. L’attività di cantiere è ferma da almeno due settimane. La pista ciclabile, nel suo stato attuale, risulta pertanto pericolosa per l’utilizzo da parte degli utenti anche perché priva della necessaria segnaletica sia orizzontale che verticale lungo gli attraversamenti stradali. Si segnalano in particolare glia attraversamenti di via Arino e via Chiesa’ …. ‘Si ricorda che la mancata realizzazione degli interventi di miglioramento e adeguamento segnalati comporterebbe motivo per considerare l’intervento non realizzato a regola d’arte e pertanto soggetto a contestazioni e, probabilmente, non collaudabile’.

Già in precedenza il Comune di Dolo aveva trasmesso alla Provincia l’elenco delle osservazioni e delle finiture da migliorare: una lista dettagliata, con ben venticinque richieste di intervento a garanzia - fra l’altro - del regolare deflusso delle acque, di messa in sicurezza del fondo stradale e dei marciapiedi, di apposizione della segnaletica e di opere di protezione per i ciclisti, di miglioramento dei punti luce.

Il 18 agosto la Provincia di Venezia ha così risposto al Comune di Dolo: ‘Visto l’effettivo non completamento dell’opera, riscontrato anche con le vostre segnalazioni nonché al sopralluogo effettuato dai tecnici di questa Amministrazione, è stata emanata una disposizione di servizio, ordinando al Direttore dei Lavori l’attivazione delle procedure necessarie affinché l’impresa esegua tutte le lavorazioni ad oggi ancora mancanti e necessarie per certificare la corretta esecuzione dell’opera, tra cui sono comprese le segnalazioni non ancora risolte’ … ‘Per tutte le parti rispondenti alle previsioni progettuali è stato chiesto riscontro al Direttore dei lavori, in ordine ad eventuali scelte tecniche da lui disposte durante l’avanzamento del cantiere’ … ‘La scrivente Amministrazione procederà con la gestione dell’opera conformemente alla normativa vigente ed in particolare nell’ambito degli specifici obblighi contrattuali di ogni soggetto responsabile coinvolto’.    

Commenta il Sindaco Gottardo: ‘Attendiamo ora un concreto intervento da parte della Provincia, che – finalmente – ha risposto alle nostre sollecitazioni, intervento che - ci auguriamo – dovrà essere definitivo e risolutivo, in considerazione dell’importanza dell’opera per la comunità arinese e per tutta Dolo’.