Sei in : Comune di Dolo >

Comunicato stampa: il Comune di Dolo domani a 'Ecomondo' per discutere di sviluppo sostenibile

10/11/2011

COMUNICATO STAMPA:

IL COMUNE DI DOLO DOMANI A ‘ECOMONDO’ PER DISCUTERE DI SVILUPPO SOSTENIBILE

logoProvVePattoSindaci202020.JPG
 

Sindaco, Giunta e funzionari del Comune di Dolo domani saranno a Rimini per partecipare a ‘Ecomondo’, manifestazione internazionale su energia e sviluppo sostenibile, nel corso della quale illustreranno le iniziative sinora assunte in materia di risparmio energetico.

 

‘L’impegno dell’Amministrazione sul versante della sostenibilità energetica e ambientale’, spiega il Sindaco Mariamaddalena Gottardo, ‘è concretamente iniziato l’estate scorsa, con la sottoscrizione del Protocollo di Intesa con la Provincia di Venezia in adesione al progetto europeo ‘Patto dei Sindaci – Progetto 20-20-20’. Da allora, aggiunge Gottardo, ‘in Giunta abbiamo assunto numerosi provvedimenti ispirati al principio del contenimento delle emissioni e del risparmio energetico’.

             

Si va, in sintesi, dalla riduzione della spesa corrente degli impianti di pubblica illuminazione (delibera n. 200) alle misure di contenimento di consumi energetici negli stessi impianti (delibera n. 215); ancora, dall’adozione, il 28 ottobre, di un’ordinanza per la riduzione dell’orario di funzionamento degli impianti per riscaldamento civile, all’adozione di altra ordinanza, il 29 ottobre, con le limitazioni alla circolazione per i mezzi più inquinanti. Senza dimenticare, infine, l’avvio delle procedure per l’installazione, in dieci edifici comunali, di impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica dal sole.

 

Prossima tappa, la firma del Sindaco, a Bruxelles, per l’adesione formale al Programma Europeo ‘Patto dei Sindaci’ (Convenant of Mayors), iniziativa promossa dalla Commissione Europea nel 2008 per coinvolgere attivamente le città del continente in una strategia unica finalizzata a ridurre le emissioni, a migliorare l’efficienza energetica e a incentivare l’utilizzo di fonti rinnovabili.

 

‘Con interventi a costo zero’, chiude Maddalena Gottardo, ‘finora abbiamo già iniziato ad attuare il Piano d’Azione voluto dalla Commissione Europea, impegnandoci a ridurre almeno del 20% le emissioni di gas serra (vedi la direttiva per la riduzione dell’illuminazione stradale) ad aumentare del 20% il ricorso alle fonti di energia rinnovabile (vedi gli indirizzi di Giunta per provvedere all’installazione di pannelli fotovoltaici sugli edifici pubblici-comunali), a migliorare del 20% l’efficienza energetica e ad attuare programmi ad hoc sul risparmio energetico e sull’uso razionale dell’energia (vedi l’ordinanza per ridurre di 1°C la temperatura negli edifici pubblici e privati)’.

Giovedì 10 novembre 2011